12-14 gennaio 2022 a Milano (?)

Il corso è aperto a tutti: a permacultori incalliti, a chi non ha alcuna esperienza e
a chi ha un terreno che vuole trasformare in un giardino commestibile o in una foresta di cibo

 

ape su tarassaco

È possibile autoprodursi cibo di qualità in modo sostenibile? Quanta superficie ho bisogno? Meglio comprare le piantine o riprodursele? Varietà moderne o varietà antiche? Con quale criterio scegliere le specie?

Cos’è una Food Forest?
Un sistema agricolo composto da  alberi, arbusti, cespugli, rampicanti, piante erbacee perenni da foglia e da radice, che producano frutti, foglie, fiori, radici, legna utilizzabili in cucina, in erboristeria o come alimento per i nostri animali. Riproducendo quanto fa la Natura, realizziamo boschi (o giardini) che diventeranno al più presto autosufficienti, assai produttivi ed estremamente belli.

I nostri nonni non avevano bisogno di integratori vitaminici o medicinali come noi oggigiorno. Perché non recuperare la saggezza di questa gente che per millenni andava nei campi e nei boschi a procurarsi ciò di cui aveva bisogno per il proprio sostentamento? Anche in una piccola superficie possiamo piantare frutti dimenticati, frutti antichi, ortaggi perenni, renderle molto produttive con il minimo sforzo e far sì che tutti possano accedervi e godere dei frutti della terra.

Noi occidentali veniamo da una fase storica dove l’estetica era tutto. Forse è ora di smetterla di pensare a spendere risorse ed energia solo per questa e possiamo tornare a pensare anche alla produzione di cibo.

Chi sono (descrizione del luogo e dell’idea progettuale)
Ciao sono Matteo …. e da alcuni anni ho preso in mano, la conduzione dei terreni circostanti la casa paterna per riconvertirli ad una agricoltura più rispettosa del suolo.

Ho iniziato a sperimentarmi nella coltivazione di un vecchio vigneto  che ci fornisce buona uva e vino,  ed ora ho preso la decisione di trasformare una porzione di 5000 mq. nel retro dell’abitazione in una Food Forest.

La vita in campagna che mi ha visto crescere da bambina, l’amore per la natura e le piante, il gusto per una alimentazione con cibo sano e di qualità unita all’interesse per l’autoproduzione mi spingono a ricreare uno spazio ricco di biodiversità che sia fonte non solo di buon cibo per la famiglia, ma anche per gli animali.

Vorrei concentrare in questo spazio le mie passioni per le erbe aromatiche,  la frutta e la verdura e quella delle erbe spontanee realizzando anche un’area gioco per i nipoti ed una zona a bosco per ricreare un’ambiente naturale che solo la visione della permacultura sa fornire.

Questa è l’eredità che mi sento di lasciare ai miei figli ed alle future generazioni. Per questo ho chiesto a Stefano Soldati, che prima di tutto è un amico di aiutarmi in questa realizzazione attraverso una progettazione condivisa degli spazi in questa porzione di terreno nella frazione di xxxxx a pochi km dalla città di xxxxxxx (XX).

Matteo

Cosa faremo nel corso:
Partendo dall’osservazione del bosco, cercheremo di capire quali siano le dinamiche e gli elementi caratterizzanti i sistemi naturali.

.           Come sarà?

Ecco come è adesso

Ecco come era

Ecco come era

Ecco come è adesso

 

 

 

 

 

 

Come sarà???  Saremo noi gli artefici di come sarà: analizzando insieme il progetto di Sandra, andremo tutti quanti a mettere a dimora le piantine che formeranno una bellissima Food Forest. 

Capiremo se è meglio utilizzare varietà moderne o varietà antiche e con quale criterio sono state scelte le specie che andremo a piantare.
Parleremo di trapianti, pacciamatura, micorrize e di riproduzione delle piante: per mezzo di seme, talee, margotte, propaggini, innesti, ecc., ma soprattutto pianteremo tante piantine.

QUANDO:  12-14 gennaio 2022

DOVE: Xxxxxxxxx (XX)  mappa

ORARIO:
venerdì: 10.00-18.00
sabato : 09.30-18.00
domenica: 09.30-16.00

DORMIRE

ci sono diversi B&B nella zona:

  • Trattoria Albergo Alla Bionda – Piazza Aldo Moro, 1 – BAGNARA – Gruaro (VE) Tel. 0421 706188
  • La Fattoria di Sara e Giulia – Via Pio X 8 – Fossalta di Portogruaro (VE) Tel. 328 752 2722
  • Ca’ dei Molini – Via Trieste, 18 – Boldara (VE) – Tel. 392 0099313  – sito

MANGIARE: il pranzo sarà al sacco e mangeremo tutti insieme presso la realtà che ci ospita.

Saranno benvenuti cibi e bevande da condividere con gli altri. Non è obbligatorio, ma è piacevole.

COSTO:

Si può adottare la formula:

  • per chi si iscrive a un modulo xx €; chi si iscrive a entrambi i moduli xx
  • chi si iscrive entro il 31 gennaio  xxx € …
  • chi porta un amico/a ha lo sconto di xxx€

La quota comprende docenze e il materiale didattico.

ISCRIZIONE:

1) compilare la scheda inserendo il codice  88-XXXXX;
2) per il versamento della quota dato il periodo di incertezza, vi faremo sapere come procedere.

__________________________________

DOCENTE

Stefano Soldati: dal 1982 si occupa di cerealicoltura e dal 1986 di agricolture alternative. Dal 1994 gira per il mondo insegnando agricoltura biologica, management aziendale, Permacultura e dal 2003 si occupa di costruzioni con balle di paglia. É uno dei primi quattro italiani diplomati in Permacultura. È stato il primo Presidente della Accademia Italiana di Permacultura. È stato libero docente presso la Scuola di Pratiche Sostenibili di Milano, presso l’Ecovillaggio GAIA a Navarro (Argentina), il CAT in Galles (UK) e presso diverse Università di Architettura, Ingegneria ed Agraria in Italia e all’estero. Ha coltivato il suo orto per 35 anni e dal 2011 ha realizzato con corsi 34 food forest.

______________________________

info sulla didattica:   casadipaglia@hotmail.com    tel. 335 5634287 Stefano

info sulla logistica:   tel. xxx xxxxxxx Matteo

Copyright © Dandelion by Pexeto